lunedì 21 agosto 2017

Meditazione dell'Eclissi Solare? No, grazie!

Molti hanno aderito con entusiasmo, anche in italia, alcuni ci stanno saggiamente ripensando, altri hanno immediatamente sentito puzza di bruciato...
Approfondiamo l'argomento, ne vale la pena





La Grande Meditazione del 21 Agosto in occasione dell'eclissi totale di sole è stata organizzata da Corey Goode detto il Cobra (già il nome dice tutto). Ma chi è il sig. Goode?
Incaricato come empatico intuitivo (EI) con capacità pre-cognitive, Corey Goode è stato reclutato attraverso uno dei programmi Milab (black op's) alla giovane età di sei anni.  Goode ora lavora nel settore della tecnologia dell'informazione e della comunicazione, con 20 anni di esperienza nel hardware e software di virtualizzazione, nella sicurezza fisica ed informatica, nel contro sorveglianza elettronica, nella valutazione dei rischi e nella protezione esecutiva nella Texas State Army Guard (2007-2012) (Guardia dell’Esercito dello Stato del Texas), C4I (Comando, Controllo, Comunicazioni, Calcolo e Intelligence).


Intendiamoci, ogni occasione per raccogliersi e fare una bella e sana meditazione è sempre gradita e va colta; ogni pretesto è buono. 


Tuttavia ritengo che particolari eventi (ad es. astronomici, o particolari date) che nella moda new-age vengono spesso ricondotti ad "aperture di portali" o chissà a cos'altro, diventano fenomeni di massa, facilmente prevedibili e strumentalizzabili.

Ecco allora che la tanto attesa meditazione collettiva, magari organizzata in tutto il mondo tramite social, diventa un lauto pasto per l'ego e le sue rappresentanze di potere: il grande "eggregore" si fa una bella cena a nostre spese, pure contando sulla nostra complice esaltazione new age o comunque sulle nostre buone intenzioni .Qualsiasi evento che venga organizzato a livello mondiale e che abbia una divulgazione non spontanea ma a mò di "catena" ha già un difetto in partenza, dato che viene promosso come un meccanismo, e non come un esigenza naturale e spontanea;

Se volete meditate individualmente, singolarmente, senza troppe ostentazioni, senza sbandierare a tutti i fatti vostri: raccoglietevi tranquillamente, come tutti i giorni si dovrebbe fare senza aspettare questi eventi tutto sommato insignificanti e che assumono valore solo attraverso l'attesa collettiva che veicola energia fuori di noi. Meditate se mai da soli, fuori sincrono, fuori dalla moda scontata e retorica. Ogni meditazione è un atto unico, personale, individuale, che l'energia positiva emessa deve essere sempre ed esclusivamente a vantaggio della vostra persona. Altrimenti la meditazione, da atto trasgressivo quale è, diventa pecorume collettivo, omologante, conformista e borghese: una bella valvola pacificante, l'ennesimo subdolo sedativo.

Le eclissi solari sono eventi astronomici spettacolari di una portata immensa, sia a livello meteorologico che energetico, non è un caso che sin dall'antichità, specie quelle solari, fossero viste e vissute come eventi nefasti e di sventura, dato che l'oscuramento del Sole da parte della Luna, veniva inteso come una vittoria delle tenebre sulla luce, e specie in alcuni popoli venivano addirittura svolti sacrifici ed olocausti, anche umani, per acquietare la fame del buio e santificare la rinascita successiva della luce;

L'Eclissi Solare del 21 agosto sarà visibile interamente solo sul territorio americano e in nessuna altra parte del mondo, quindi in Italia non ci accorgeremo di nulla a livello visivo (casomai potremmo avvertirne gli effetti nei giorni successivi), pertanto meditare per un qualcosa che vedremo in diretta streaming o registrato in un'altra parte del mondo ha poco senso;

Chiunque ha assistito ad una eclissi ha provato una sensazione di sospensione, di abbandono, di solitudine, di “morte” . Guardando bene piante e animali, ha potuto notare anche una diminuzione della luminosità interiore, quella delle stesse aure degli esseri della Natura.


E durante una eclissi gli elementi animici lunari inconsci, quelli delle ansie, delle paure, delle rabbie, trovano maggiore spazio..


Per fortuna tutto questo passa rapidamente.. Pensate se durasse più a lungo o se qualcuno - con una meditazione mirata – ci trattenesse psichicamente in questa posizione, consigliandoci persino di aprirci totalmente a quello che viene dalla direzione lunare dell’eclissi.

Gli antichi cristiani, gli gnostici, i templari, i mistici facevano esercizi e azioni amorose che si chiamavano “solarizzare la luna”…  E adesso qualcuno vuole che facciamo proprio il contrario: che “lunarizziamo” il nostro Sole interiore.

Una operazione chiaramente “nera”, i cui risultati, per chi la facesse, si presenterebbero in questo modo:


  • indebolimento dell’anima: aumentare in sé l’illusione che nella vita non è necessario impegnarsi nelle difficoltà, e che le difficoltà non servono a fare crescere le nostre migliori forze; e quindi diminuire in noi quella voglia di impegnarsi e quella comprensione del senso degli ostacoli da superare con amore e intelligenza, che sono alla base del senso della vita e della nostra crescita;
  • indebolimento dell’elemento eterico-vitale del nostro corpo: attraverso un voluto “richiamo” dell’elemento lunare mortifero, al posto di quello “solare” che è la fonte della vita
  • un effetto diretto sul 4° chakra - fiore del Cuore ( il nostro elemento maggiormente solare). Nel quale tenderebbero a chiudersi due petali - componenti specifiche: quella della tolleranza e quella dell’equilibrio interiore. ( Altro che "pace e armonia "...)


Per concludere, è chiaro che molte persone che stanno aderendo a questa iniziativa, lo fanno perché vogliono il Bene e non vedono l’ora che questo si realizzi. Ma la spiritualità è cosa complessa, che richiede approfondimenti, prudenza, saggezza. Non entusiasmi adolescenziali, sia pure mossi da un cuore aperto e amoroso.

Il cuore aperto e amoroso usiamolo piuttosto per “fare il Sole” intorno a noi, emettendo noi raggi che illuminano di verità e di calde azioni amorose le tante lune che ogni giorno ci vengono incontro.

E durante questa eclissi, invece di metterci “a bagno” nella oscura luce lunare, facciamo tutti insieme un’altra cosa: quel giorno una azione solare, amorosa in più, a partire dal nostro Sole Interiore.

Se viene meno Sole da fuori, non sarà perché si aspetta che noi, suoi figli, ne emettiamo di più?

E la gente degli Stati Uniti, particolarmente impregnata di cultura “lunare”, ne ha veramente bisogno… facciamolo per loro.




Liberamente tratto da interventi di Federico Bellini, Carlo Dorofatti, Mario Riccardo Villanova e Fausto Carotenuto



Il Potere del Mercurio o Corpo Spirituale
Trattato sul Mercurio, il suo uso e la maniera di rendersi immortali
€ 26

1 commento: